Cellulite, cause e rimedi

cellulite

La cellulite, dal punto di vista estetico, si presenta con la pelle a buccia d’arancia. Altro non è se non un aumento del volume delle cellule adipose che provoca un accumulo di grassi, soprattutto nelle zone di fianchi, cosce e glutei.

Si forma nello strato denominato ipoderma che ha natura prevalentemente adiposa.

Si tratta di un tessuto attivo, con funzione lipolitica, quindi se vi è un apporto calorico basso, il suo compito e di utilizzare i grassi accumulati, sciogliendoli, mentre se l’apporto calorico è elevato, tende ad accumulare grassi, al fine di costituire una sorta di riserva da utilizzare nel momento di bisogno.

A causa degli ormoni femminili, estrogeni e progesterone, l’accumulo avviene nella parte bassa del corpo. Le donne longilinee tendono ad accumulare cellulite sui fianchi. Negli uomini invece l’accumulo avviene maggiormente sull’addome.

A rendere la cellulite ancora più invasiva interviene anche la microcircolazione sanguigna. Se la stessa non è ben funzionante, vi è un’ipertrofia dei tessuti e si crea il ristagno dei liquidi negli spazi intercellulari. Nell’ultimo caso si ha il fenomeno più frequentemente conosciuto come ritenzione idrica.

Cause della cellulite

Dopo aver visto il meccanismo che porta alla formazione della cellulite è bene indicare anche le cause. Nella maggior parte dei casi vi è una predisposizione genetica, che si manifesta con una maggiore sensibilità ormonale o nel caso in cui vi sia fragilità capillare.

Ad aggravare la situazione di partenza vi è lo stile di vita sedentario ed una cattiva alimentazione, che sono i maggiori responsabili della comparsa della cellulite. Tra gli imputati non possono dimenticarsi l’abuso di alcool e fumo.

Tra le cause della cellulite vi sono anche gli squilibri ormonali, particolarmente frequenti nelle donne che soffrono di sindrome pre-mestruale. Anche in menopausa o gravidanza, lo squilibrio ormonale tende a favorire la comparsa o l’aggravarsi della cellulite.

L’effetto degli ormoni si vede già nella pubertà, infatti in questa fase gli ormoni ovarici, ipofisari e tiroidei portano ad una cambiamento del corpo femminile. C’è quindi l’allargamento del bacino e la crescita del seno. Ciò avviene a causa della presenza di estrogeni che favoriscono un accumulo di acqua e grasso nei tessuti. Se però l’equilibrio ormonale non è ottimale, vi è un accumulo eccessivo che porta alla comparsa della cellulite.

In alcuni casi, e in particolare durante la menopausa, per evitare gli effetti degli squilibri ormonali è possibile integrare la dieta con alimenti ricchi di fitoestrogeni.

Anche l’uso della pillola anticoncezionale può favorire la comparsa della pelle a buccia d’arancia, sempre a causa dell’alterazione dell’equilibrio ormonale.

Rimedi per la cellulite

Capite le cause potete tentare di arginare l’insorgenza della cellulite con alcune semplici regole quotidiane.
Per quanto riguarda lo stile di vita ponete attenzione al fattore alimentare. È opportuno evitare diete con un eccesso di calorie ed in particolare con eccesso di grassi di origine animale. Si è infatti visto che l’ipoderma reagisce ad un carico calorico eccessivo accumulando, mentre in caso di dieta ipocalorica brucia le riserve. Abbondare con frutta e verdura, soprattutto crude, e bere molta acqua, favorendo la depurazione dell’organismo. Integrate nella vostra alimentazione i frutti di bosco, che hanno delle straordinarie proprietà volte a migliorare la microcircolazione sanguigna.

Non solo dovete mangiare sano, ma evitate anche una vita sedentaria. È bene preferire uno stile di vita che preveda dell’esercizio fisico, a volta basta non usare sempre la macchina o l’ascensore. Ottima anche la ginnastica nell’acqua ed in particolare camminare in mare, sfruttando la spinta che viene dal basso, che migliora la circolazione e l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

È necessario evitare di stare seduti per troppo tempo di seguito. Se il vostro lavoro vi obbliga alla scrivania per otto ore, si deve avere attenzione ad alzarsi di tanto in tanto per riattivare la circolazione.

Per evitare l’insorgere della cellulite è bene cercare di adottare una postura corretta, evitate vestiti troppo stretti, scarpe con tacchi e punte strette. Queste abitudini possono alterare la circolazione sanguigna, necessaria anche per eliminare le sostanze di scarto e portano alla formazione dei tanto odiati cuscinetti di cellulite.

Se queste sono le regole principali per ridurre la cellulite, non può essere tralasciata l’importanza di una buona crema per ridurre la pelle a buccia d’arancia. Deve trattarsi di formulazioni ricche di principi attivi che uniti ad un massaggio circolare aiutano a drenare i liquidi in eccesso.