Citrullina

integratore citrullina

La citrullina è un amminoacido non essenziale di tipo alfa, che il corpo umano è in grado di sintetizzare autonomamente.

Il suo nome particolare deriva dal termine latino citrullus, anguria, dove la citrullina fu isolata per la prima volta nel 1930.

Proprio in questo frutto, molto gradevole nelle afose giornate estive, sono presenti gran quantità di L-citrullina, con una media di circa 2,1 mg / 1 g.

Gli antichi romani ritenevano l’anguria, un potente afrodisiaco, ecco quindi spiegato come questo aminoacido sia largamente pubblicizzato come un rimedio per la disfunzione erettile.

Altre fonti alimentari di citrullina sono i meloni, le zucche, zucchine e cetrioli.

La citrullina è uno dei tre amminoacidi alimentari presenti nel ciclo dell’urea, insieme all’arginina e l’ornitina. La citrullina viene sintetizzata dal corpo umano attraverso tre percorsi: in primo luogo nel fegato dove la citrullina è sintetizzata con ornitina e metabolizzata con l’enzima argininosuccinato sintetasi, in secondo luogo nella maggior parte dei tessuti che producono ossido nitrico, la citrullina viene trasformata in arginina per aumentarne la disponibilità. In terzo luogo, la citrullina è sintetizzata nell’intestino dalla glutammina, rilasciata nel sangue e riconvertita in arginina nei reni 1.

Nel ciclo dell’urea, L-arginina è convertita in L-ornitina tramite l’enzima arginase (emettendo urea come cofattore) e da lì ornitina soggetta alla carbamiltrasferasi per la produzione di L-citrullina. In questo senso, la via metabolica da arginina a citrullina (via ornitina) provoca un aumento dell’urea ed una concomitante diminuzione dell’ammoniaca.

Integratori di citrullina malato nello sport

bodybuildingMolti sportivi utilizzano integratori a base di Citrullina malato (citrullina salificata con acido malico) per stimolare la produzione di ossido nitrico, soprattutto nel bodybuilding, dove gli sforzi intesi e prolungati necessitano di un apporto maggiore di nutrimento e ossigeno per i muscoli.

La citrullina è coinvolta nel riciclaggio dei detriti cellulari, che aiuta la scomparsa di crampi e stanchezza, dello stress e la fatica. Si corregge anche l’acidosi muscolare e aumenta la produzione di energia, causando la scomparsa della sensazione di stanchezza generale, e migliora la facilità di recupero.

I meccanismi che influenzano l’insorgenza della fatica muscolare dopo l’esercizio sono molti, con un ruolo di primo piano per l’aumento dei livelli di acido lattico e di ammoniaca. É stato dimostrato che l’attività sportiva porta l’organismo a una produzione maggiore di ammoniaca 2, sostanza tossica che deve essere eliminata attraverso l’urea.

Questo amminoacido aiuta a contrastare l’acidità del lattato attraverso un meccanismo che promuove la produzione di bicarbonato, in grado di neutralizzare l’acido lattico, e l’eliminazione dell’ammoniaca attraverso le urine.

In sostanza, i benefici che l’atleta può ricevere grazie ad un’integrazione di citrullina sono i seguenti :

  • Miglioramento dei tempi di recupero tra un allenamento e l’altro
  • Migliore eliminazione delle tossine prodotte durante lo sforzo fisico
  • Una maggiore efficienza del muscolo durante l’allenamento
  • Ampliamento del rilascio dell’ormone della crescita
  • Riduzione dei livelli d’insulina stimolata durante l’esercizio

La dose minima consigliata è di almeno 6 grammi al giorno. Alcuni atleti arrivano ad un dosaggio di 15 grammi.

Lo studio di riferimento, al quale hanno partecipato 41 soggetti, ha mostrato in 6 partecipanti degli effetti collaterali, quali dolori di stomaco. Nella ricerca è stata somministrata una dose giornaliera di 8 grammi 3.

La citrullina contro la disfunzione erettile

disfunzione erettileLa ricerca ci ha portato a concludere, che l’integrazione di citrullina può essere utile nel trattamento dell’impotenza sessuale. Uno studio condotto su 24 pazienti, tra età compresa tra i 55 e i 60 anni, ha visto un miglioramento dell’erezione nei soggetti trattati con integratori a base di citrullina 4.

Per contrastare la disfunzione erettile, la citrullina è la scelta migliore, in quanto un’assunzione orale di arginina porta l’organismo a condurre una serie di processi che ne limitano significativamente la quantità disponibile per la produzione di Ossido Nitrico. Al contrario la citrullina arriva inalterata nei reni, dove viene convertita in arginina, con il risultato di una maggior produzione di ossido nitrico, più graduale e duraturo 5.

Al contrario poi del Viagra e degli altri inibitori della fosfodiesterasi-5 (PDE5), un’integrazione costante di citrullina porta alla risoluzione delle cause del problema, aiutando a ripristinare la salute dei vasi sanguigni del pene, correggendo la causa della disfunzione erettile.

Il Dottor Ongaro spiega brevemente le applicazioni della citrullina

Anticorpi anti citrullina

Nei soggetti affetti da artrite reumatoide, il naturale metabolismo che porta alla produzione di citrullina a partire dall’arginina, avviene con un tasso più elevato, la citrullina cambia struttura, generando dei peptidi ciclici citrullinati, a cui segue una risposta immunitaria con la produzione di anticorpi anti citrullina.

Un test su questi anticorpi può aiutare a diagnosticare l’artrite reumatoide e valutare la gravità e il probabile decorso della malattia.

L’esame degli anticorpi anti citrullina può anche essere prescritto per valutare il probabile sviluppo di artrite reumatoide in persone con artrite indifferenziata, coloro i cui sintomi suggeriscono possibilità di AR.

Se il risultato del test risulta positivo sia agli anticorpi anti citrullina, sia al fattore reumatoide, è molto probabile che il soggetto sia affetto da artrite reumatoide, al contrario se l’esame è positivo solo agli anticorpi, si suppone che la malattia sia nelle prime fasi o che il paziente possa svilupparla in futuro.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Non risulterebbero essere dimostrati particolari effetti collaterali dati dall’assunzione sistematica d’integratori a base di citrullina, nemmeno nei soggetti portatori di herpes.

È comunque importante seguire le indicazioni dei produttori riguardo il giusto dosaggio e fare attenzione alle altre sostanze contenute in questi integratori. Non sono stati condotti dei test sui bambini e sulle donne in stato interessante, per cui se ne sconsiglia l’utilizzo per queste due categorie.