Garcinia Cambogia

Una pianta di Garcinia Cambogia

Ultimamente, negli ambiti del dimagrimento, non si fa altro che parlare della Garcinia cambogia. Questo integratore alimentare è diventato famosa grazie al Dr. Oz, un celebre personaggio televisivo americano. Nel 2012, durante la sua seguitissima trasmissione, Oz l’ha definita come un “importante passo avanti nella perdita di peso naturale”. Da quel momento, le vendite di Garcinia Cambogia sono schizzate alle stelle. Numeri da capogiro, mai visti prima nell’industria degli integratori per la perdita di peso.

Ma di cosa si tratta e funziona veramente? In che modo agisce sul dimagrimento? In questo articolo cercheremo di dare tutte le risposte, supportare come al solito dalla ricerca scientifica.

La Garcinia Cambogia è un frutto, detto anche Garcinia gummi-gutta o Tamarindo Malabar. La sua pianta è un albero di medie dimensioni dal tronco legnoso, molto diffusa nei territori tropicali dell’Indonesia, in paesi come Vietnam, Cambogia, Filippine e regioni meridionali dell’India.

Il frutto è abbastanza simile ad una piccola zucca, di colore giallo o verdastro. Il sapore è molto acido, al punto che non viene consumato fresco, ma si utilizza per in cucina per conferire sapori particolari al cibo. La buccia contiene elevate quantità di acido idrossicitrico (HCA), il principio attivo ritenuto responsabile della perdita di peso 1.

Gli integratori ricavati dalla Garcinia contengono generalmente tra il 20 e il 60% di HCA, tuttavia la ricerca scientifica ha dimostrano che i supplementi più efficaci sono quelli con una percentuale di acido idrossicitrico intorno al 50-60% 2.

La Garcinina funziona davvero?

Sono stati condotti diversi studi circa gli effetti della Garcinia Cambogia sul dimagrimento. I risultati appaiono contrastanti: il risultato medio è una perdita di peso di 0,88 kg in più rispetto al placebo 3, ma ci sono anche studi in cui non si è riscontrato alcun vantaggio ( 4, 5).

Lo studio con il campione più vasto, che ha testato 135 soggetti in 12 settimane, non ha evidenziato alcuna differenza tra il gruppo trattato con la Garcinia Cambogia e il gruppo trattato con il placebo 6.

In sostanza, stando alle prove attuali, gli integratori di Garcinia Cambogia possono determinare una perdita di peso modesta in alcune persone, ma la loro efficacia non è garantita.

Effetti della Garcinia sul dimagrimento

La Garcinia agisce principalmente sui due aspetti principali legati alla perdita di peso: il bilancio calorico e la lipogenesi, la sintesi di nuovi acidi grassi. Partiamo dal primo aspetto, per bilancio calorico intendiamo il rapporto tra calorie introdotte con la dieta e calorie bruciate dall’organismo al fine di produrre energia. Il dimagrimento avviene quando la spesa energetica è maggiore dell’apporto calorico. Questa semplice equazione si può ottenere aumentando l’attività fisica (o il metabolismo basale) o mangiando di meno.

Riduce l’appetito

In alcuni studi condotti su topi da laboratorio, si è visto che i ratti trattati con la Garcinia mangiano di meno 7. Allo stesso modo, anche alcuni studi umani hanno confermato come la Garcinia sia in grado di sopprimere l’appetito e stimolare il senso di sazietà 8.

Come questo avvenga non è ancora completamente chiarito, ma gli studi sui ratti suggeriscono che il principio attivo aumenti i livelli di serotonina nel cervello. Dato che la serotonina è un soppressore dell’appetito, teoricamente, livelli più alti nel sangue dovrebbero ridurre l’appetito.

In ogni modo, questi studi devono essere presi con le pinze. Altre ricerche non hanno rilevato alcuna differenza di appetito tra i gruppi trattati con il supplemento e quelli con il placebo 9.

Inibisce la sintesi di nuovi acidi grassi

L’effetto più discusso della Garcinia Cambogia è sicuramente quello legato alla lipogenesi.

In tal senso ci sono diversi studi scientifici a supporto. Alcuni di essi, condotti sia su animali ed esseri umani, hanno dimostrato che il suo principio attivo può abbassare i livelli di trigliceridi nel sangue e ridurre lo stress ossidativo. Uno studio suggerisce che l’acido idrossicitrico può essere particolarmente efficace nel ridurre il grasso addominale nelle persone in sovrappeso 10.

In un altro studio 11 protratto per otto settimane, sono stati somministrati quotidianamente 2.800 mg di Garcinia a persone moderatamente obese. Alla fine dello studio, sono stati osservati risultati notevoli nella diminuzione dei fattori di rischio per diverse patologie:

  • Colesterolo LDL – 12,3% in meno
  • Colesterolo HDL – 10,7% in più
  • Trigliceridi nel sangue – 8,6% in meno
  • Metaboliti degli acidi grassi – 125-258% in più

Questi effetti sono dovuti al fatto che l’ acido idrossicitrico inibisce un enzima chiamato citrato liasi, che svolge un ruolo importante nella produzione di nuovi acidi grassi. Inibendo questo enzima, si suppone che la Garcinia Cambogia rallenti o blocchi la produzione di acidi grassi nel corpo.

Altri benefici per la salute

Studi condotti in vitro e su animali da laboratorio suggeriscono che la Garcinia possa avere qualche effetto per il trattamento e la prevenzione del diabete. Sono stati osservati infatti dei risultati sul controllo della glicemia e un aumento della sensibilità insulinica 12.

Si parla anche di benefici per l’apparato digerente. Studi su animali suggeriscono che aiuti a proteggere dalle ulcere allo stomaco e a ridurre i danni al rivestimento interno del tratto digerente 13.

Tuttavia, prima di poter trarre conclusioni definitive, questi effetti devono essere studiati ulteriormente.

Controindicazioni ed effetti collaterali

La maggior parte degli studi ha concluso che la Garcinia Cambogia è sicura per persone sane, nei dosaggi raccomandati o fino a 2.800 mg di HCA al giorno.

Sono stati osservati comunque anche degli effetti collaterali. I più comuni comprendono:

  • Problemi digestivi
  • Mal di testa
  • Irritazioni cutanee

Alcuni studi hanno indicato effetti collaterali più gravi. Un’assunzione molto elevata di Garcinia Cambogia può causare atrofia testicolare e influenzare la produzione di sperma 14. C’è poi un caso isolato, in cui si è osservata la tossicità della serotonina come risultato dell’assunzione di Garcinia Cambogia in concomitanza con farmaci antidepressivi 15.

Ragion per cui, se si stanno assumendo dei farmaci, bisogna sempre consultare il medico prima di prendere questo e qualsiasi altro tipo d’integratore.

Come assumere la Garcinia Cambogia

In commercio si trovano diverse varietà di Garcinia Cambogia. Il consiglio è di scegliere una marca da un produttore affidabile, che contenga tra il 50 e il 60% di acido idrossicitrico.

I dosaggi consigliati possono variare da un prodotto all’altro. In generale, si consiglia di assumerne 500 mg, tre volte al giorno, 30-60 minuti prima dei pasti, ma è sempre consigliabile seguire le istruzioni di dosaggio riportate sull’etichetta.

Gli studi di cui abbiamo parlato hanno testato questi integratori per un periodo massimo di 12 settimane. Pertanto, è una buona idea utilizzare la Garcinia solo per tre mesi e prendere qualche settimane di riposo prima di riprendere il ciclo.

Riferimenti esterni

  1. Updates on Antiobesity Effect of Garcinia Origin (−)-HCA
  2. A comprehensive scientific overview of Garcinia cambogia
  3. The Use of Garcinia Extract (Hydroxycitric Acid) as a Weight loss Supplement: A Systematic Review and Meta-Analysis of Randomised Clinical Trials
  4. The effects of 2-week ingestion of (–)-hydroxycitrate and (–)-hydroxycitrate combined with medium-chain triglycerides on satiety, fat oxidation, energy expenditure and body weight
  5. Does Glycine max leaves or Garcinia Cambogia promote weight-loss or lower plasma cholesterol in overweight individuals: a randomized control trial
  6. Garcinia cambogia (hydroxycitric acid) as a potential antiobesity agent: a randomized controlled trial
  7. Hydroxycitric acid lactone and its salts: Preparation and appetite suppression studies
  8. Evaluation of the satiating properties of a nutraceutical product containing Garcinia cambogia and Ascophyllum nodosum extracts in healthy volunteers
  9. Effects of (-)-hydroxycitric acid on appetitive variables
  10. Effects of garcinia cambogia (Hydroxycitric Acid) on visceral fat accumulation: a double-blind, randomized, placebo-controlled trial
  11. Efficacy of a novel, natural extract of (–)-hydroxycitric acid (HCA-SX) and a combination of HCA-SX, niacin-bound chromium and Gymnema sylvestre extract in weight management in human volunteers: a pilot study
  12. Efficacy of garcinia cambogia on body weight, inflammation and glucose tolerance in high fat fed male wistar rats
  13. Attenuation of colitis injury in rats using Garcinia cambogia extract
  14. High dose of Garcinia cambogia is effective in suppressing fat accumulation in developing male Zucker obese rats, but highly toxic to the testis
  15. Serotonin toxicity associated with Garcinia cambogia over-the-counter supplement