cereali

Cereali

I cereali sono i semi commestibili di alcune piante appartenenti alla famiglia delle graminacee. In botanica il chicco è chiamato cariosside, strutturalmente diviso in endosperma, germe e crusca.

Vengono coltivati in grandi quantità e forniscono più energia alimentare rispetto a qualsiasi altro tipo di coltivazione. Di conseguenza sono noti come colture di base.

La coltivazione dei cereali ha sempre avuto un ruolo significativo tra i popoli. La denominazione deriva da Ceres, la dea romana dell’agricoltura e del raccolto. Le prime testimonianze di coltivazione risalgono a 12000 anni fa, tra le popolazioni che abitavano l’area sud-occidentale dell’Asia.

Grazie al loro elevato valore nutritivo, i cereali sono utilizzati nelle cucine di tutto il mondo. A seconda dei vari paesi, l’alimento di base si diversifica. Ad esempio il grano è il cereale più importante nella maggior parte dei paesi europei. Il riso è molto utilizzato in Cina, Giappone e in tutto il sud-est asiatico. In America e in Africa abbiamo il mais, mentre miglio e sorgo sono ampiamente consumati in India e in Africa. Molti fattori come le differenze climatiche, le scelte della popolazione e la qualità della produzione, sono responsabili di tali differenze globali.

I cereali appartengono al complesso mondo dei carboidrati alimentari ma forniscono anche minerali, vitamine, oli, proteine e grassi

Elenco cereali

Approfondimenti

Pseudocereali

Gli pseudocereali sono piante a foglia larga i cui semi vengono utilizzati a scopo alimentare come i cereali. Dal punto di vista botanico differiscono in quanto si tratta di piante dicotiledoni, mentre la maggior parte dei cereali sono monocotiledoni.[...]